Progetto FAMEGA

famega

Titolo del Progetto

FAMEGA

Soggetti coinvolti

  • DEFCON S.r.l.
  • NEW.FA.DEM S.r.l.
  • MATER S.c. a r.l.
  • COSVITEC S.c.a r.l.
  • Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno – IZSM
  • Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA)

Sintesi

Il contesto di intervento del progetto FAMEGA è quello della cura delle infezioni sostenute da batteri patogeni, sia nell’uomo che negli animali; tutt’oggi esso è caratterizzato da un’ampia  diffusione dell’utilizzo di antibiotici, ma, al contempo, è vi è la preoccupazione per l’uso di questa tipologia di farmaci il cui impiego massivo, nonché spesso improprio, ha determinato un notevole aumento dei fenomeni di antibiotico­ resistenza.

FAMEGA si propone di offrire una duplice alternativa all’impiego di antibiotici, mediante la definizione, messa a punto, sperimentazione e sviluppo – attraverso strategie innovative di  caratterizzazione chimica di sostanze naturali, di screening in vitro ed in vivo e di sequenziamento  genetico applicate a microrganismi (batteriofagi e miceti endofiti) – di miscele di batteriofagi e metaboliti da miceti endofiti attivi.

Si propone, quindi, di sviluppare – attraverso strategie innovative di screening in vitro automatizzato e sequenziamento genetico di nuova generazione (NGS) e delle opportunità offerte dalla bioinformatica – presidi farmacologicamente attivi alternativi ai chemio-antibiotici con il fine di sviluppare terapie mirate per la lotta ad importanti e diffuse patologie dell’uomo eliminando i rischi connessi allo sviluppo del fenomeno dell’antibiotico-resistenza, ai fenomeni allergici e alla contaminazione da farmaci delle filiere agro-alimentari. Lo scopo è dunque quello di giungere allo sviluppo di preparazioni costituite da miscele di specifici batteriofagi e antimicrobici di origine naturale alternativi agli antibiotici già noti, potenzialmente attivi secondo percorsi metabolici diversi nei confronti dei quali possibilmente non siano ancora noti meccanismi di resistenza.